Offerte viaggi ATLANTA Stati Uniti d'America, novembre 2017 - Blues E Diritti Civili Nel Profondo Sud Degli Usaa partire da € 1950,00

Proposta: 4173-89513 Operatore:
Blues E Diritti Civili Nel Profondo Sud Degli Usa
Località: ATLANTA (Stati Uniti d'America)
Tipologia: Enogastronomia - Divertimento - Itinerari insoliti
Adatto per: Tutti
Durata: 13 notti
Validità dal: 17 giugno 2017al: 31 dicembre 2018
Offerta: Volo + soggiorno
Struttura: Hotel Trattamento: Prima colazione inclusa
Prezzo a partire da
€ 1950,00
a persona

Richiedi un preventivo personalizzato

Tour self-drive nel Sud degli Stati Uniti, al suono della musica blues che qui ebbe origine. Seguirete anche le tracce di Martin Luther King e delle lotte per i diritti civili. E non potrà mancare un assaggio di soul.

Quote da € 1950

volo+noleggio auto+13 pernottamenti con colazione+2 escursioni

  • gallery gallery
  • gallery gallery
  • gallery gallery

PROGRAMMA

 

1° GIORNO: Italia - Atlanta/Georgia

Arrivo ad Atlanta e ritiro dell’auto in aeroporto.

Si consiglia di cenare a base di autentico soul food al Mary Mac’s.

Pernottamento ad Atlanta all’hotel The Highland Inn (o similare).

 

2° GIORNO: Atlanta - Macon/Georgia (135 km)

Potete visitare il Martin Luther King Jr National Historic Site, che si estende nel quartiere storico di Sweet Auburn e comprende la casa in cui nel 1929 nacque il celebre premio Nobel, la Ezbener Baptist Church dove iniziò a predicare, la sua tomba.

Altre visite possibili sono il Food Soul Museum, l’Atlanta History Center, il World of Coca Cola, la sede della CNN di Atlanta, il Georgia Aquarium.

In alternativa potete fare una passeggiata in Piedmont Park.

Potete pranzare ad Atlanta al The Varsity, il più grande drive-in del mondo, che accoglie 800 persone oppure potete prima raggiungere Juliette. Nella cittadina turistica si trova il Whistle Stop Cafè, il celebre locale del film Pomodori verdi fritti alla fermata del treno (1991); qui potete degustare un Bennets BBQ e, naturalmente, i pomodori verdi fritti.

Proseguite per Macon, la città di Otis Redding. Al “King Of Soul” è dedicata una statua nel Parco Ocmulgee; potete anche visitare la Otis Redding Foundation. Per cogliere lo spirito del Sud, si consiglia una visita al Cannonball House, edificio storico costruito nel 1853, e alla Hay House, altro edificio storico (1855) in stile rinascimentale italiano.

Se avete tempo, potete inoltre visitare la Jarrell Plantation, una piantagione di cotone appartenuta a una sola famiglia per oltre 140 anni.

Per cena potete degustare tipico cibo del Sud da H&H di Mama Louise, nota come la “mamma del Southern Rock”: il locale era infatti frequentato da famose band, come la Allman Brothers Band.

Pernottamento a Macon all’hotel Holiday Inn Express (o similare).

 

3° GIORNO: Macon - Montgomery/Alabama (300 km)

Imperdibile una visita al Big House, l’edificio dove dal 1970 al 1973 abitarono i membri della Allman Brothers Band con i loro familiari e amici. Oggi ospita il museo dedicato alla famosa rock band. Interessante anche il vasto Rose Hill Cemetery.

Partenza per Montgomery. Potete visitare il Rosa Parks Library & Museum e alcuni luoghi storici: il Campidoglio di Montgomery, conosciuto anche come First Confederate Capitol, edificio storico costruito nel 1851 in stile neoclassico con una cupola decorata all’interno con pitture che illustrano alcuni avvenimenti della storia dell’Alabama; l’Hank Williams Museum, dedicato a uno dei più famosi cantanti country; il F. Scott & Zelda Fitzgerald Museum, dedicato a Francis Scott Fitzgerald, autore di The Grat Gatsby (1925) e alla moglie Zelda Sayre, considerata una “protofemminista” per i suoi atteggiamenti anticonvenzionali e, insieme al marito, icona dei “ruggenti anni Venti”.

Pernottamento a Montgomery all’hotel Days Inn (o similare).

 

4° GIORNO: Montgomery - Meridian/Mississippi (255 km)

Da Montgomery imboccate il Civil Rights Trail fino a Selma: si tratta del tragitto lungo 54 miglia percorso, nella loro marcia verso la libertà, da Martin Luther King e altri sostenitori dell’estensione del diritto di voto agli afro-americani, concessa poi nel 1965 dal presidente Lyndon Johnson. A Selma vedrete anche l’Edmund Pettus Bridge, il ponte simbolo della lotta per i diritti civili dei neri che però porta il nome di Edmund Winston Pettus, esponente del Ku Klux Klan (sono attualmente in corso pressioni verso lo Stato dell’Alabama per modificare il nome del ponte).

Proseguite per Meridian, dove si può assistere a esibizioni di musica live in ogni momento e ovunque.

Qui potrete percorrere il Musical Legacy Trail, in onore di Jimmie Rodgers, il padre della musica country e uno dei pochi bianchi considerato un grande musicista blues. Alcune delle tappe sono: “Country Music Comes of Age”, che celebra il primo festival dedicato a Jimmie Rodgers (che dal 1953 si svolge ogni anno); “Elsie McWilliams”, sorellastra di Jimmie Rodgers e autrice della maggior parte delle sue canzoni; “Jimmie Rodgers & The Blues”, che testimonia l’influenza di Rodgers nella musica di artisti Bob Dylan, Elvis Presley e John Cougar Mellancamp; “Jimmie Rodgers Father of Country Music”; “Meridian Rhythm & Blues and Soul Music”, per onorare artisti che contribuirono alla diffusione del patrimonio musicale afro-americano (artisti gospel, jazz e blues).

Pernottamento a Meridian all’hotel La quinta Inn & Suites (o similare).

 

5° GIORNO: Meridian - New Orleans/Louisiana (320 km)

Partenza per New Orleans, costeggiando per un tratto la foresta di conifere De Soto National Forest. Arrivo a New Orleans e prima visita della città.

Si consiglia di provare la cucina creola e cajun al Jacques-Imo’s Café o al Cochon.

Per il dopocena, potete fare un salto allo Snug Harbor Bistro, dove quasi tutte le sere suonano musica jazz.

Pernottamento (2 notti) a New Orleans al Magnolia Mansion (secondo disponibilità), un edificio storico che per mezzo secolo fu al centro della vita sociale di New Orleans.

-------------------------

QUARTIERE FRANCESE È il nucleo più antico della città. Percorrete la storica Bourbon Street, piena di bar e strip club, e proseguite: troverete negozi, musica dal vivo ovunque, ristoranti, gallerie. Da notare i tipici edifici con persiane in legno, balconi in ferro battuto decorati ed eleganti cortili.

CIMITERI I cimiteri fuori terra di New Orleans, chiamati “città dei morti”, sono molto suggestivi per le strade alberate che li attraversano e per l’architettura. Potete visitare il più antico, il St Louis Cemetery, facilmente raggiungibile.

CITY PARK È un parco enorme proprio nel centro città. Per i bambini, ci sono una giostra d’epoca e dei treni in miniatura. All’interno del parco è possibile visitare il New Orleans Museum of Art, il Bestoff Sculpture Garden e il giardino botanico.

GARDEN DISTRICT La zona vanta palazzi bellissimi e magnolie stupende. A soli 10 minuti dal quartiere francese, è un luogo totalmente diverso.

WAREHOUSE / ARTS DISTRICT Vicino al quartiere francese, è il posto ideale per gli amanti dell’arte, con molti musei e gallerie, nonché ristoranti alla moda.

MAGAZINE STREET È l’ideale per gli amanti dello shopping: è possibile trovare vestiti, mobili, oggetti d’antiquariato…

 

6° GIORNO: New Orleans 

Giornata dedicata alla visita di New Orleans.

Alle ore 18 vi imbarcherete per una crociera di due ore (partenza ore 19). Salirete a bordo dell’autentico battello a vapore Natchez, l’unico originale a New Orleans! Non c’è posto o momento migliore per contemplare il panorama di New Orleans che da un buon vecchio battello a vapore. Sarete anche invitati a curiosare nella sala macchine del battello: in questo caratteristico spazio ristrutturato troverete ogni sorta di oggetti storici. Durante tutto il viaggio, potrete divertirvi ballando sulle note del jazz dal vivo eseguite dai Dukes of Dixieland famosi in tutto il mondo. Durante la navigazione sarà servita una cena a buffet.

 

7° GIORNO: New Orleans - Baton Rouge/Louisiana (130 km)

Alle ore 9 o 11, partenza per un tour nelle paludi (circa 4 ore). Con un’auto sarete condotti al punto d’imbarco per una navigazione lungo le paludi della Louisiana. Potrete avvistare nidi e tane di vari animali (gazzelle, alligatori, procioni, lontre, serpenti). Lo stesso tour è stato ripreso da Discovery Channel, Travel Channel, CBS, NBC e ABC, quindi non dimenticate di portare la videocamera.

Al rientro, partenza per Baton Rouge, città dei Cajun.

Pernottamento a Baton Rouge all’hotel La quinta Inn (o similare).

 

8° GIORNO: Baton Rouge - Vicksburg/Mississippi (265 km)

Partenza per St Francisville, pittoresca cittadina caratterizzata da case coloniche immerse nella campagna.

Si prosegue per Natchez, arroccata su alte scogliere che dominano il fiume. Questo centro del cotone, con la sua architettura colonica, vi sembrerà familiare perché l’avrete sicuramente visto in qualche film.

Raggiungete Vicksburg, città natale di Willie Dixon, spesso definito “il poeta laureato del blues”. Dixon plasmò il suono del blues di Chicago negli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento, con canzoni come “Hoochie Coochie Man”.

Per mangiare tipico cibo del Sud, magari un piatto a base di pescegatto, provate il ristorante LD’s (musica blues dal vivo ogni martedì ore 21, mercoledì ore 18, domenica ore 17).

Pernottamento a Vicksburg al Duff Green Mansion (secondo disponibilità), costruito intorno al 1856 da schiavi e usato come ospedale per i soldati confederati e dell’unione durante la Guerra Civile.

 

9° GIORNO: Vicksburg - Clarksdale/Mississippi (315 km)

Partenza per Indianola, che – come si legge sul cartello all’ingresso della città – è “la casa di B.B. King” (un album del 1970 di questo grande artista si intitola proprio “Indianola Mississippi Seeds”). Potrete visitare il BB King Blues Museum, dedicato al “re del blues”, B.B. King, uno dei principali musicisti a cui si deve la diffusione del blues.

Si prosegue per Greenwood, dove fu ucciso e sepolto Robert Johnson, un altro musicista annoverato tra le leggende del blues. Non lontano da Greenwood è possibile vedere il Three Forks Store, il locale dove si dice che Robert Johnson tenne il suo ultimo “concerto” prima di morire. Esistono tre tombe di Robert Johnson, ma si pensa che quella vera sia al Little Zion Cemetery.

Proseguite verso nord. Potete fare una breve deviazione e deviazione al penitenziario Parchman, famoso per aver ospitato diversi bluesmen (come Son House e Bukka White) e ricordato nei testi di molte canzoni blues. Potrete vedere i detenuti con la divisa a strisce che lavorano la terra, ma attenzione: le guardie armate non apprezzano che le auto rallentino passando davanti al carcere.

Raggiungete infine Clarksdale.

Potete cenare al The Ground Zero Blues Club e proseguire la serata al Club Red’s, uno degli ultimi veri Juke Joint.

Pernottamento allo Shack Up Inn, presso la Hopson Plantation, in una delle baracche dei mezzadri che lavoravano originariamente nella piantagione (secondo disponibilità).

 

10° GIORNO: Clarksdale - Memphis/Tennessee (125 km) 

Visita al Delta Blues Museum di Clarksdale, dedicato alla storia del blues e situato nella zona conosciuta come “la terra dove il blues cominciò”, proprio all’incrocio tra le highway 61 e 49 (“the Crossroads”) dove Robert Johnson vendette l’anima al diavolo.

Proseguendo, potete fare una sosta a Tunica per visitare il Gateway to the Blues, un museo-negozio che è una tappa obbligata lungo la highway 61.

Arrivo a Memphis. Si consiglia di cenare in uno degli innumerevoli ristoranti in Beale Street.

Pernottamento (2 notti) a Memphis all’hotel Vista Inn and Suites (o similare).

 

11° GIORNO: Memphis

Giornata dedicata alla visita di Memphis.

Potete visitare lo Stax Museum of American Soul Music, il museo allestito dalla Stax, la casa discografica soul fondata nel 1957 da Jim Stewart e sua sorella Estelle Axton. L’ingresso costa solo $ 1, cosicché tutti possano permetterselo.

Interessanti sono i Sun Studios, studi famosi per aver registrato musicisti blues come Howlin’ Wolf, B.B. King, Big Walter Horton, James Cotton, ma soprattutto per le prime registrazioni degli artefici della nascita del rock’n’roll, cioè Elvis Presley, Carl Perkins, Roy Orbison, Jerry Lee Lewis, Johnny Cash.

Al Lorraine Motel c’è il National Civil Rights Museum, dove Martin Luther King fu ucciso il 4 aprile 1968.

Da non perdere la villa-museo di Graceland dedicata al re del Rock’n’Roll, Elvis Presley, che visse qui.

Si consiglia di cenare al BB King’s Blues Club, dove potete mangiare un piatto tipico del Mississippi, il pescegatto, e assistere a un’esibizione di musica dal vivo.

 

12° GIORNO: Memphis - Nashville/Tennessee (340 km)

Partenza per Nashville percorrendo il Natchez Trace Parkway, una strada panoramica lunga 444 miglia che attraversa tre Stati snodandosi sulle tracce dell’Old Natchez Trace, una via storica utilizzata un tempo da nativi americani, schiavisti, futuri presidenti.

Arrivo a Nashville e visita del Country Music Hall Of Fame, un’istituzione e museo dedicato alla musica country. Da qui parte una navetta per lo storico Rca Studio B, uno dei principali studi di registrazione del mondo.

Oltre a passeggiare per la città assaporandone l’atmosfera, potete visitare il Johnny Cash Museum, considerato dal «National Geographic» una delle principali destinazioni da vedere.

Se siete amanti dello shopping, fate un salto all’Opry Mills Mall, l’outlet più grande del Tennessee.

Pernottamento a Nashville alla Guesthouse Inn & Suites Nashville / Music Valley (o similare).

 

13° GIORNO: Nashville - Chattanooga/Tennessee (215 km)

Partenza per Lynchburg, dove potete visitare la distilleria di whiskey Jack Daniel’s, un emblema del rock.

Proseguite per Chattanooga, città resa famosa dalla canzone “Chattanoga Choo Choo” di Glen Miller.

Pernottamento a Chattanooga all’hotel Days Inn Chattanooga / Hamilton Place (o similare).

 

14° GIORNO: Chattanooga - Atlanta/Georgia (190 km) - Italia 

Partenza per Atlanta, restituzione dell’auto in aeroporto e volo per l’Italia.

 

15° GIORNO: Arrivo in Italia

Arrivo in Italia.

 

 

La quota comprende:

Volo a/r

Tasse aeroportuali (l’importo delle tasse aeroportuali può variare fino al momento dell’emissione dei biglietti)

Noleggio auto Mitsubishi Mirage (o similare) con chilometraggio illimitato

13 pernottamenti con prima colazione

Crociera di 2 ore in battello a vapore (cena inclusa) a New Orleans

Tour delle paludi (4 ore) in auto + barca a New Orleans

Assicurazione spese mediche € 150 000 a persona (è possibile alzare il massimale)

 

La quota NON comprende:

Carburante, pedaggi, parcheggi

Entrate e visite

Pasti

Assicurazione annullamento (facoltativa)

Tutto quanto non espressamente indicato in “La quota comprende”

Mete più cliccate
Condizioni d'uso del sito*

Dichiaro di aver letto e di accettare le condizioni generali di utilizzo del servizio.

Richiesta di consenso al trattamento dati*

Dichiaro di aver letto l'Informativa e sono consapevole che il trattamento dei dati è necessario per ottenere il servizio del sito e dichiaro di essere maggiorenne.

Vi autorizzo al trattamento dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di Edizioni Master S.p.A.

Acconsento

Non acconsento

Vi autorizzo alla comunicazione dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di aziende terze.

Acconsento

Non acconsento