Offerte viaggi Teheran Iran, novembre 2017 - Tour Dell Iran - Il Cuore Dell'imperoa partire da € 2130,00

Proposta: 4103-90225 Operatore:
Tour Dell Iran - Il Cuore Dell'impero
Località: Teheran (Iran)
Tipologia: Capitali e città d'arte - Natura - Religiosità
Adatto per: Gruppi
Durata: 7 notti
Validità dal: 15 novembre 2017al: 31 ottobre 2018
Partenze da: Italia
Offerta: Volo + soggiorno
Struttura: Hotel (4*) Trattamento: Pensione completa
Prezzo a partire da
€ 2130,00
a persona

Richiedi un preventivo personalizzato

Partenze  2018: Marzo 31* - Aprile 23 - Maggio 26
Luglio 14* - Agosto 11*
Settembre 8, 29 - Ottobre 30*
Guida in italiano
da Euro 2.130, supplemento YQ/YR incluso

TOUR DELL IRAN - IL CUORE DELL'IMPERO

 

 

 1° GIORNO ITALIA > TEHRAN
Benvenuti a bordo. Tehran è capitale di un paese
affascinante e ricco di storia, uno dei più grandi e
affollati centri urbani del mondo.

 

 2° GIORNO TEHRAN
(colazione)
Oltre 2.500 anni di Impero persiano e Tehran custodisce
tutta la maestosità e la ricchezza culturale di questa
grande storia. La visita della città, accompagnati da una
guida che parla italiano, comincia dall’Iran Bastan, il
museo nazionale con preziosi reperti delle antiche civiltà
che hanno abitato il Paese, a cominciare dal VI millennio
a.C. A seguire il museo Abgineh della ceramica e del
vetro, il Palazzo Golestan, epoca Qajar: qui si trova il
Trono del Pavone, dove avvenivano le incoronazioni.
Nel tardo pomeriggio si rientra in albergo.

 

 3° GIORNO TEHRAN > QOM > KASHAN > ISFAHAN
(colazione)
Qom è una delle città più sacre del mondo sciito, sosta
e visita al Santuario di Fatima. I giardini e le torri del
vento sono un’antica tradizione, una scelta estetica ma
anche una necessità. Si visitano due piccoli tesori in

questa giornata di spostamenti in direzione di Isfahan,
a 450 chilometri dalla capitale. Circa a metà tragitto,
a Kashan, sosta al giardino di Fin, tipico esempio
di giardino persiano, il più antico di tutto il paese,
dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Visita
anche alla villa bioclimatica di Borujerdi, costruita
nel 1857: da notare le torri del vento, utilizzate
per mantenere freschi e areati gli ambienti. Nel
pomeriggio arrivo a Isfahan: 1.600 metri di altezza,
un’oasi in mezzo al deserto attraversata da un fiume.

 

 4° E 5° GIORNO ISFAHAN
(colazione)
È la città iraniana più ricca di monumenti islamici
e ovunque brillano i toni gentili dell’azzurro delle
piastrelle smaltate. Isfahan è la raffinata capitale
artistica dell’Iran, chiamata anche “l’altra metà del
mondo”: raggiunse il suo massimo splendore nel XVI
secolo sotto la dinastia safavide diventando un gioiello
d’arte islamica. È piacevole passeggiare tra giardini e
bazar. La visita inizia da piazza Naqsh-e-Jahan, la terza
nel mondo per grandezza: qui si affacciano la Moschea
dell’Imam e la Moschea Sheikh Lotfollah con raffinate
architetture e decorazioni, il Palazzo Reale - Aliqapu
- e il vivacissimo bazar. La moschea congregazionale
Masjed-è-Jame di Isfahan è un vero museo di
architettura islamica, un edificio di grande fascino.
Un tempo tutta la città viveva attorno alla moschea
Jame, ma soprattutto era il luogo di raccolta dei fedeli
per la preghiera del venerdì. Isfahan è famosa anche
per i suoi ponti, tra i più celebrati quelli di Khajou e
il Sio-Se-Pol, conosciuto anche come il ponte dei 33
archi. Si visiteranno il quartiere armeno di Jolfa con la
chiesa di Vank e il palazzo Chehel Sotun, detto delle
40 colonne, anche se in realtà ce ne sono soltanto 20.
Le venti mancanti sono riflesse nello specchio d’acqua
di fronte al palazzo. Due giorni interessanti, nel cuore
geografico e culturale dell’Iran.

 

 6° GIORNO ISFAHAN > YAZD
(colazione)
Al margine di due deserti, Yazd era tra i più importanti
centri carovanieri medioevali ed ha accolto per
secoli mercanti e viaggiatori sulla Via della Seta.
Venne fondata dai Sassanidi e fu centro dell’antico
culto zoroastriano. Il “Fuoco Sacro” della dottrina
di Zoroastro arde ininterrottamente nel tempio
Atashkade dal 470 a.C. Un altro sito zoroastriano
è a Dakhme, 15 chilometri da Yazd: si tratta delle
suggestive “Torri di Silenzio” che si ergono nel
deserto e dove gli zoroastriani deponevano i defunti
lasciandoli in balia dei rapaci affinché le loro spoglie
mortali non contaminassero terra e aria. A seguire
la piazza Amirchakhmagh e nel vecchio quartiere di
Fahadan: meravigliose le torri del vento e la moschea
del venerdì con minareti alti 48 metri.

 

 7° GIORNO YAZD > PASARGADE > PERSEPOLIS
> NECROPOLIS > SHIRAZ
(colazione)
Un viaggio nell’epica di un popolo e dei suoi condottieri.
Fu Ciro il Grande a fondare Pasargade, prima capitale
achemenide dove si visita la tomba del leggendario
condottiero. La tappa successiva è Persepolis, uno
straordinario complesso di palazzi fatti costruire da
Dario I il Grande a partire dal 512 a.C. Notevole il
Palazzo Primavera, realizzato nel 518 a.C. per celebrare
le feste di inizio anno: l’enorme piattaforma è ricoperta
di bassorilievi raffiguranti tutte le popolazioni che
facevano parte dell’Impero persiano. Prima Dario e
poi Serse fecero arrivare in Persia i migliori artigiani
delle loro epoche per realizzare palazzi che dovevano
rappresentare il meglio dell’architettura e della scultura
delle regioni mesopotamiche. La visita attraversa tutto
il complesso e raggiunge anche Naqhs-e-Rostam,
la necropoli, il luogo scelto per le tombe dei primi
Imperatori, Dario il Grande, Serse, Artaserse I e Dario II.
Proseguimento per Shiraz.

 

 8° GIORNO SHIRAZ
(colazione)
Shiraz è nella regione di Fars, dove i Persiani
stabilirono i loro primi insediamenti. Caratterizzata da
un clima particolarmente mite, Shiraz ha monumenti
di grande importanza culturale e religiosa: visite al
Narenjestan, una residenza che è pregevole esempio
dell’architettura Qajar, alla Moschea di Nasir-al-Molk,
nota come Moschea delle rose, alla tomba di Hafez,
uno dei padri della letteratura, al Giardino Eram e alla
cittadella di Karim Khan.

 

 9° GIORNO SHIRAZ > ITALIA
Khodahafez: arrivederci Iran. Si torna in Italia.
* L’itinerario cambia a partire dal 3° giorno, con un volo
si raggiunge Shiraz. Il viaggio finisce a Tehran.

Mete più cliccate
Condizioni d'uso del sito*

Dichiaro di aver letto e di accettare le condizioni generali di utilizzo del servizio.

Richiesta di consenso al trattamento dati*

Dichiaro di aver letto l'Informativa e sono consapevole che il trattamento dei dati è necessario per ottenere il servizio del sito e dichiaro di essere maggiorenne.

Vi autorizzo al trattamento dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di Edizioni Master S.p.A.

Acconsento

Non acconsento

Vi autorizzo alla comunicazione dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di aziende terze.

Acconsento

Non acconsento