Offerte viaggi Phnom Penh Cambogia, dicembre 2017 - Gran Tour da Phnom Phen a Siem Reap (32491vg)a partire da € 1474,00

Proposta: 3971-90330 Operatore:
Gran Tour da Phnom Phen a Siem Reap (32491vg)
Località: Phnom Penh (Cambogia)
Tipologia: Capitali e città d'arte - Natura
Adatto per: Tutti
Durata: 6 notti
Validità dal: 31 gennaio 2018al: 31 ottobre 2018
Partenze da: Milano - Roma
Offerta: Volo + soggiorno
Struttura: Hotel (4*) Trattamento: Mezza pensione
Prezzo a partire da
€ 1474,00
a persona

Richiedi un preventivo personalizzato

Tour completo della Cambogia, che tocca le località principali, ma anche quelle meno conosciute, per poter far scoprire al viaggiatore le bellezze di questo paese

  • gallery gallery
  • gallery gallery

Dalla capitale Phnom Penh, rinomata per la sua architettura in stile tradizionale khmer, ci si sposta verso nord, attraversando villaggi in cui la vita è rimasta semplice e naturale, incontrando persone sorridenti e disponibili che vi accoglieranno con gioia. Attraversando il lago Tonle Sap, un vero e proprio mare interno alla Cambogia, si raggiungerà Siem Reap, con i vicini Templi di Angkor. Nei tre giorni a disposizione si visiteranno le antiche rovine khmer, che mostrano al visitatore la grandezza di questo popolo e la raffinatezza dell'arte cambogiana.

 

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° giorno: Italia/Bangkok (Singapore)
Partenza per Bangkok o Singapore con vettore di linea. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno: Bangkok (Singapore)/Phnom Penh
Arrivo in prima mattinata e coincidenza aerea per Phnom Penh, la capitale della Cambogia posta alla confluenza del Mekong e del Tonle Sap, ed inizio della visita della città. Dopo il sacro monastero di Vat Ounalom e una passeggiata sotto la grande cupola Art Decó, stile Anni ’30, del grande Mercato centrale si sale la collina del Vat Phnom, cuore storico e spirituale della città. Trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

3° giorno: Phnom Penh/Battambang
Partenza alla volta di Battambang, la “capitale dell'Ovest” situata a 284 chilometri da Phnom Penh. Sosta a Kompong Leung dove, intorno a un venerato monastero buddhista, sorge un villaggio in cui decine di famiglie di artigiani si tramandano la tecnica di lavorazione dell'argento. Si prosegue poi per Kompong Chhnang con il suo porto ed il quartiere dei pescatori con case galleggianti e palafitte che si protendono sul Tonle Sap. Pranzo in un ristorante tipico. Attraversando grandi distese di risaie e dolci scenari di campagna dove ancora la gente vive secondo i costumi della tradizionale cultura contadina si raggiunge infine Battambang che al calare della sera offre ancora al viaggiatore nuove emozioni e sorprese. Cena e pernottamento.

4° giorno: Battambang/Angkor
Prima colazione. Si segue il corso del fiume Sangkae e ci si inoltra in uno stupendo scenario agreste fino a Ek Phnom, suggestivo santuario khmer della prima metà del XI secolo, esemplare per la comprensione di tutta l'architettura angkoriana. Rientrando in città, in prossimità del grande Mercato centrale, si visita il raffinato Vat Pippitharam, fatto costruire agli inizi del secolo scorso dalla famiglia del Vice-re siamese di Battambang. Pranzo in un ristorante tipico. Lasciata Battambang si raggiunge Sisophon da dove si punta ad Est sulla modernissima strada che solca le pianure alternate da massicci calcarei come quello di Preah Netr Preah da cui si trae la preziosa arenaria rosa, abilmente lavorata dagli artigiani locali. Arrivo a Siem Reap. Cena e pernottamento.

5 - 6° giorno: Angkor
Pensione completa. Giornate dedicate alla visita dei templi di Angkor: la più estesa area archeologica del mondo dove gli archeologi classificarono 276 monumenti di primaria importanza. Il capolavoro indiscusso dell’architettura e dell’arte khmer è Angkor Vat con milleduecento metri quadri di raffinati bassorilievi che offrono la spettacolare testimonianza di un’arte figurativa di eccelsa raffinatezza. Le immagini che hanno creato il “mito” di Angkor si scoprono a Ta Prohm dove giganteschi alberi sorgono fra l’intrico di torri santuario, enormi radici avvolgono le gallerie, arbusti germogliano dai tetti di ogni costruzione ed il visitatore non riesce più a distinguere l’opera dell’uomo dalle creazioni della natura. Cuore dell’Impero era la cittadella fortificata di Angkor Thom con le imponenti mura e le splendide porte monumentali ed al suo centro il Bayon con i suoi bassorilievi di enorme realismo e forza espressiva che fanno corona a 54 torri-santuario che culminano con i giganteschi volti in pietra del bodhisattva Lokeshvara. Sotto la coltre di giganteschi alberi si aprono le strade che ci conducono a scoprire gli altri gioielli della architettura khmer in tutte le sue variazioni che ci portano dall’austero mattone dei prasat del X secolo all’arenaria cesellata delle gallerie dei templi del XIII secolo. Il tragitto attraverso i villaggi della campagna fino a Banteay Srei, la “Cittadella delle Donne”, che incorniciata da una stupenda vegetazione è un miracolo di eleganza e armonia architettonica con stupendi bassorilievi che rappresentano una delle vette dell'arte figurativa khmer, diventa anche un percorso attraverso il tempo e le tradizionali consuetudini di vita dei contadini khmer rimaste quasi inalterate nei secoli. Questa straordinaria continuità nei tempi vive anche nei laboratori-scuola de Les Artisans d’Angkor dove ai giovani viene insegnato come far rivivere la creatività artistica degli antenati.

7° giorno: Angkor/Phnom Penh
Prima colazione. Partenza da Siem Reap e seguendo la via che conduce a Phnom Penh Si giunge ad un bivio da dove parte una strada che conduce verso il grande lago. Attraversando le basse terre che ogni anno l’acqua ricopre e poi restituisce al lavoro dell’uomo, si raggiunge il villaggio di Kompong Khleang: escursione in barca per ammirare le alte palafitte che si levano lungo i canali e le case galleggianti abitate dai pescatori del Tonle Sap. Tornando a percorrere l'antica "Via reale" ci si arresta al poderoso ponte in laterite ed arenaria di Kompong Kdei, fatto costruire da Jayavarman VII nel XII secolo e si prosegue poi attraverso una rigogliosa pianura disseminata di villaggi con le case in legno, bambù e foglie di palma, fino a raggiungere Kompong Thom, Pranzo in un ristorante locale. Dopo una sosta al villaggio degli scultori che lavorano la sacra pietra del Phnom Santuk si prosegue fino a Skun, la cittadina patria della curiosità gastronomica dei "ragni fritti", dopo di che si attraversa il Tonle Sap e si arriva a Phnom Penh. Cena e pernottamento.

8° giorno: Phnom Penh/Bangkok (Singapore)
Prima colazione. Visita del Museo Nazionale, prezioso scrigno che racchiude i capolavori della scultura khmer dal V al XIII secolo, e dell’area del Palazzo Reale con la Sala del Trono, in cui ancora oggi il Sovrano concede le sue udienze, e del contiguo complesso della Pagoda d’Argento. Pranzo in un ristorante tipico. Tempo a disposizione e possibilità di rilassarsi presso la piscina dell' hotel oppure di dedicarsi allo shopping fino al trasferimento in aeroporto per la partenza per Bangkok. In tarda serata coincidenza con il volo di rientro in Italia.

9° giorno: Bangkok (Singapore)/Italia
Partenza per l’Italia con voli di linea. Pasti e pernottamento a bordo. Arrivo nella prima mattinata.

Mete più cliccate
Condizioni d'uso del sito*

Dichiaro di aver letto e di accettare le condizioni generali di utilizzo del servizio.

Richiesta di consenso al trattamento dati*

Dichiaro di aver letto l'Informativa e sono consapevole che il trattamento dei dati è necessario per ottenere il servizio del sito e dichiaro di essere maggiorenne.

Vi autorizzo al trattamento dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di Edizioni Master S.p.A.

Acconsento

Non acconsento

Vi autorizzo alla comunicazione dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di aziende terze.

Acconsento

Non acconsento